Come struccarsi: consigli in base al proprio tipo di pelle

ragazza si strucca con una spugnetta bio

La skincare serale è un momento che merita grande attenzione. Dedicare qualche attimo in più alla rimozione efficace del trucco è un vero toccasana per la pelle. Libera i pori dal sebo, dalle microparticelle di smog, dal fumo, dal sudore, dalla polvere e da tutte quelle sostanze che impediscono alla pelle di respirare e a creme e sieri di agire in profondità.

Detergere regolarmente il viso con una doppia detersione è il primo gesto per mantenere la pelle tonica e luminosa: riduce la formazione di punti neri e brufoli ma soprattutto rallenta l’azione dei radicali liberi, contrastando l’invecchiamento cutaneo. Per prenderti cura della pelle bastano davvero pochi step e l’uso di prodotti adeguati, naturali e non aggressivi, trasforma un momento notoriamente noioso in una vera e propria coccola di bellezza.

Come struccarsi rapidamente ottenendo il massimo risultato

Struccarsi prima di andare a letto è di fondamentale importanza. Bastano meno di 10 minuti per regalare alla tua pelle vitalità e benessere. I moderni prodotti per la detersione sono dei veri trattamenti di bellezza, grazie alle formule arricchite di vitamine e sostanze nutrienti dall’azione protettiva, curativa, lenitiva e idratante.

È importante scegliere dei cosmetici che siano in grado di struccare efficacemente, eliminando anche le formule resistenti all’acqua (waterproof) ma senza aggredire la pelle, sia essa particolarmente grassa o secca. Controlla l’etichetta prima dell’acquisto e verifica che non siano presenti nell’INCI:

– alcool: impiegato per aumentare il livello di conservazione dei prodotti. Può creare reazioni allergiche o seccare eccessivamente le pelli più sensibili.

– Tensioattivi chimici dall’elevato potere sgrassante: sono efficaci nella rimozione del trucco ma sono dannosi per la cute, sia delicata che grassa. Nel primo caso comportano disidratazione, secchezza e desquamazione; nel secondo, invece, eliminano lo strato più superficiale di sebo in modo aggressivo stimolandone la produzione incontrollata per difesa.

Come struccarsi: acqua micellare, bifasico o latte detergente?

Dopo la rimozione del trucco segue la detersione e poi il risciaquo. L’ideale è optare per formulazioni più green, naturali, biologiche ed ecocompatibili.

L’acqua micellare è costituita da molecole che eliminano il trucco eliminandolo senza sfregare. Si utilizza con un dischetto e non è aggressiva sulla pelle. Oro di Spello ha nella sua linea un Acqua Micellare 3in1 dall’azione struccante, idratante e tonificante. E’ ideale per chi non ha molto tempo e che con un solo gesto vuole una pelle detersa, perfettamente struccata e idratata. Grazie alla sua formulazione lenisce eventuali rossori e svolge un’azione detossinante. E’ indicata per tutti i tipi di pelle anche le più sensibili.

Lo struccante bifasico è costituito da una parte liquida e un’altra oleosa che, lavorando in sinergia, contribuiscono a eliminare il make-up waterproof senza troppa fatica. È ideale per le pelli secche e sensibili, meno invece per quelle grasse. La componente oleosa, infatti, a lungo termine potrebbe comportare la formazione di diverse imperfezioni, come brufoli e punti neri.

Il latte detergente è lo struccante per antonomasia. Oltre ad eliminare efficacemente qualsiasi tipo di makeup, compreso quello resistente all’acqua, idrata in profondità la pelle, senza irritare. A tal proposito il latte detergente viso Oro di Spello, oltre a rimuovere il trucco, regala benefici importanti. La morbida emulsione deterge efficacemente la pelle, rimuovendo qualsiasi residuo di trucco e impurità. Privo di tensioattivi chimici, siliconi, petrolati e parabeni, non è aggressivo sulla cute. La formula arricchita con olio extravergine di oliva biologico e di mandorle dolci biologico agisce velocemente nutrendo in profondità la pelle. Ne deriva un colorito uniformato, una pelle sana e idratata.

Come struccarsi con gli strumenti adatti

Le salviettine struccanti non sono ideali per una corretta skincare serale. Si tratta infatti di un rimedio d’emergenza, utile solo quando sei fuori casa e hai la necessità di rimuovere il trucco in fretta.

La scelta di strumenti adatti per una skincare serale è di grande importanza, in quanto da essi dipende non solo l’efficacia del prodotto e la rimozione completa del trucco, ma anche il risultato finale sulla pelle. Nella maggior parte dei casi si utlizzano i dischetti in cotone, tuttavia sono una soluzione poco green e dal forte impatto ambientale sia per quanto riguarda il processo di produzione che di smaltimento. Diverse aziende infatti hanno optato per soluzioni ecocompatibili e più economiche come i dischetti riutilizzabili, simili per forma e dimensione ai tradizionali ma lavabili a mano o in lavatrice e molto resistenti. Un’altra soluzione potrebbero essere i panni in microfibra. Efficaci e delicati sulla pelle. Li trovi in diverse forme, dimensioni e colori.

Ci sono anche i dischetti struccanti in bambù che sono una perfetta scelta sostenibile. Efficaci per la beauty routine sono disponibili in pratici set dalla grana differente: quelli lisci sono ideali per struccare le aree più delicate del viso come il contorno occhi, mentre i restanti sono perfetti per lo scrub oppure per rimuovere il make-up waterproof. Sono lavabili anche in lavatrice, economici e molto efficaci.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *